Discipline - biennio

Prassi esecutive e repertori (Violino barocco)

Disciplina attiva nei corsi seguenti:
Modalità didattica: individuale
Primo anno: 32 ore di lezione, 493 ore di studio, 525 ore totali
Secondo anno: 32 ore di lezione, 493 ore di studio, 525 ore totali

DOCENTI
PROGRAMMI (clicca per il dettaglio e per scaricarne una copia)

Anno accademico: corrente - Annualità: prima

Anno accademico: corrente
Docente:
Annualità: prima
Modalità di lezione: frontale
Lingua di insegnamento: italiano
CONTENUTI DEL CORSO
  • Impostazioni e montature storiche del violino con diversi materiali, calibri e tecnologie delle corde in budello.
  • Tenuta dello strumento e adeguato controllo dello schema corporeo: tecnica della mano destra,espressione e articolazione dell' arco, tecnica della mano sinistra, individuazione dello stile suonabile e cantabile.
  • Retorica e letteratura violinistica.
  • Imitazione della voce umana.
  • Pratica della diminuzione.
  • Analisi di stili e forme del primo sonatismo tedesco e dello strumentalismo lombardo-veneto e italiano fino a Corelli.
  • Individuazione delle principali scuole violinistiche del XVII secolo:
    - Il Lombardo Veneto: Marini, Cima, Rognoni, Castello.
    - L'Emilia: Frescobaldi, Cazzati, Uccellini, Vitali.
    - L'Austria-Boemia: Schmeltzer, Walther, Westhoff, Biber.
    - La Francia: De La Guerre, Couperin.
  • L'aria a violino solo tolta dall' Oratorio e dalla Cantata italiana.
METODI E CRITERI DI ACCERTAMENTO DEL PROFITTO
  • Una composizione italiana (madrigale diminuito o canzona o sonata) del periodo 1590-1660;
  • una composizione di area austriaca o tedesca fino all' ultimo decennio del '600;
  • una sonata o composizione da camera francese o di gusto francese del XVII secolo;
  • una prova verbale relativa ai tratti estetico-stilistici-formali del programma sopra presentato.

Anno accademico: corrente - Annualità: seconda

Anno accademico: corrente
Docente:
Annualità: seconda
Modalità di lezione: frontale
Lingua di insegnamento: italiano
CONTENUTI DEL CORSO
  • Diteggiatura e archeggio: dalla letteratura Settecentesca a quella tardo-classica con l' ausilio dalle parti d' uso e dalle prime edizioni a stampa.
  • “Suono argentino” e vocalità strumentale.
  • Il Rubato, nel repertorio solo e nella musica d' insieme. L’ornamentazione dopo l’ Op. V di Corelli.
  • Articolazione Settecentesca tratta dai rulli degli organi a cilindro sopravvissuti.
  • Corelli e l' Opera Quinta.
  • Letteratura virtuosa italiana e francese: Tartini, Vivaldi, Geminiani, Veracini, Leclair, Senaillè.
  • Letteratura a violino solo: Telemann, Pisendel, Bach.
  • Concerti per violino e letteratura cameristica e le parti a stampa: Mozart, Haydn, Boccherini.
METODI E CRITERI DI ACCERTAMENTO DEL PROFITTO
  • Una composizione per violino solo;
  • almeno una sonata a violino e basso continuo o cembalo concertato;
  • un concerto per violino solo oppure una composizione solistico-cameristica del periodo classico;
  • una sonata francese;
  • una sonata tedesca;
  • una prova di discussione del programma presentato e/o di altri argomenti trattati nel corso dell'anno.