Discipline - propedeutico

Fisarmonica

Disciplina attiva nei corsi seguenti:
Modalità didattica: individuale

DOCENTI
PROGRAMMI (clicca per il dettaglio e per scaricarne una copia)

Anno accademico: corrente

Anno accademico: corrente
Docente:
Modalità di lezione: frontale
Lingua di insegnamento: italiano
CONTENUTI DEL CORSO

Programma prima annualità

  • Scale: maggiori e minori (armoniche, melodiche, naturali) per moto retto nell’ambitus delle due ottave.
  • Arpeggi: maggiori e minori nell’ambitus delle due ottave.
  • Tecnica I di C. Jacomucci: Tecnica Hanon, tecnica parallela, indipendenza delle dita, articolazione del pollice, note ripetute (ed. Bèrben).
  • E. Cambieri-F. Fugazza-V. Melocchi: Metodo per fisarmonica volume I (ed. Bèrben).
  • A. Abbott: Mèthode Classique pour accordèon a basses chromatiques (ed. L.Philippo & M.Combre).
  • E. Zajec: Lo studio dei bassi fino al n.138 (ed. Bèrben).
  • S. Scappini: 20 Studietti elementari (ed. Bèrben).
  • F. Beyer: Scuola preparatoria allo studio del pianoforte op.101 dal n.50 al n.106.
  • C. Czerny: 40 esercizi (ed. Bèrben).
  • K.M. Kunz: 200 Piccoli Canoni op.14 a 2 parti.
  • J.S. Bach: Klavierbüchlein für Anna Magdalena Bach.
  • Brani tratti dal repertorio pianistico e/o cembalistico di difficoltà relativa al corso.
  • Brani originali per fisarmonica di difficoltà relativa al corso (sia esclusivamente ad accordi precomposti e sia a note singole).
  • Prima vista di difficoltà relativa al corso.

Programma seconda annualità

  • Scale: maggiori e minori (armoniche, melodiche, naturali) per moto retto e contrario nell’ambitus delle tre ottave.
  • Arpeggi: maggiori e minori nell’ambitus delle tre ottave.
  • Tecnica I di C. Jacomucci: Tecnica Hanon, tecnica parallela, indipendenza delle dita, articolazione del pollice, note ripetute, abbellimenti, glissando, tecnica polifonica (ed. Bèrben).
  • E. Zajec: Lo studio dei bassi dal n.139 al n.196 (ed. Bèrben).
  • C. Czerny: 35 Studi dal n.25 al n.35.
  • S. Scappini: Dieci Studi di media difficoltà (ed. Bèrben).
  • E. Cambieri-F. Fugazza-V. Melocchi: Metodo per fisarmonica volume II (ed. Bèrben).
  • A. D’Auberge: Artist Etudes.
  • P. Deiro: Finger Dexterity.
  • H. Hermann: Sieben stucke.
  • J.S. Bach: Kleine Präludien und Fughetten.
  • J.S. Bach: Invenzioni a due voci.
  • Brani tratti dalla letteratura clavicembalistica minore fra i seguenti autori: F. Gasparini, M.A. Rossi, G. M. Rutini, Bernardo Pasquini, A. Soler, M. Vento.
  • Composizioni originali a scelta fra le seguenti:
    - J. Derbenko: Kleine Suite
    - A. Repnikov: Kindersuite I,II
    - V.  Semionov:Kindersuite II
    - V. Solotarev: Kindersuite I,II,III,IV,V,VI
    - B. Precz: Suite para niṅos n.2,n.3,n.4,n.5
    - G. Schenderyov: Scherzo
    - N. Tschaikin: Valzer Lirico
    - A. Nagajev :Kindersuite I
    - V. Shishin: In the zoo
    - A. Dorensky: Let’s count up to five
    - U. Jutila: Pictures for children
  • Prima vista di difficoltà relativa al corso.

Programma terza annualità

  • Scale: maggiori e minori (armoniche, melodiche, naturali) e per terze nell’ambitus delle tre ottave.
  • Arpeggi: consonanti e dissonanti nell’ambitus delle tre ottave.
  • Tecnica I di C. Jacomucci: Tecnica Hanon, tecnica parallela, indipendenza delle dita, articolazione del pollice, note ripetute, abbellimenti, glissando, tecnica polifonica, tecnica del mantice (ed. Bèrben).
  • Boschello/Spantaconi/Zajac: Antologia Didattica
  • A.A.V.V.: Gradus ad Parnassum (1°,2°,3° volume)
  • D. Remigio: Studi Moderni
  • B. Precz: Six Studie
  • S. Borris: Acht Studien für Akkordeon
  • B. K. Przybylski: Fünf Studie
  • A. Krzanowski: Three Studies
  • H. Hermrmann: Konzert Etüden für Akkordeon
  • Studi di Autori contemporanei di difficoltà relativa al corso
  • J.S. Bach: Otto piccoli Preludi e Fughe per organo (ed. Peters)
  • J.S. Bach: Invenzioni a due e tre voci
  • Brani tratti dal repertorio pianistico e/o cembalistico dei seguenti autori: D. Cimarosa, F. Couperin, J.P. Rameau, G. Frescobaldi, J. Pachelbel, G.F. Handel, D. Scarlatti, W.A. Mozart, M. Clementi, J. Haydn.
  • Composizioni originali a scelta fra le seguenti:
    - V. Solotarev: Kammersuite
    - V. Solotarev: Contemplating the Dyonisian frescoes of St.Therapont’s Monastery
    - H. Brehme: Elegia e Capriccio
    - H. Brehme: Divertimento in F
    - F. Lattuada: Improvviso
    - L. Ferrari Trecate: Pantomina umoristica
    - H. Cowell: Iridescent Rondò
    - W. Zubisky: Madrigale
    - G. Schenderyov: Preludio e Toccata
    - I. Jaskewitsch: Sonatina
    - E. Pozzoli: Danza fantastica
    - E. Pozzoli: Tema e variazioni
    - W. Jacobi: Konzertondo
    - V. Trojan: Die zetrümmerte Kathedrale
    - F. Fugazza: Sonatina
    - T. Lundquist: Botany play
    - T. Lundquist: Sonata piccola
    - T. Lundquist: Partita piccola
    - N. Tschaikin: Toccata
    - W. Bonakov: Sonata-Ballata
    - A. Biloschizki: Suite n. 2
    - J. Najmuschin: Sonata-Poema
    - B. Bettinelli: Improvviso
    - J. Feld: 4 intermezzi
    - P. Fiala: Toccata burletta
METODI E CRITERI DI ACCERTAMENTO DEL PROFITTO

Programma esame prima annualità

  1. a) Esecuzione di scale maggiori e minori (armoniche, melodiche, naturali) per moto retto nell’ambitus delle due ottave a scelta della commissione.
    b) Esecuzione di arpeggi maggiori e minori nell’ambitus delle due ottave a scelta della commissione.
  2. Esecuzione di due studi dal Metodo per fisarmonica di Cambieri-Fugazza-Melocchi dal n.181 al n.203 e da i 40 Studi di Czerny.
  3. Esecuzione di due studi da Lo studio dei bassi della Fisarmonica di Zajec e da Mèthode Classique pour accordèon a basses chromatiques di Abbott.
  4. Esecuzione di una composizione di Bach desunta da Klavierbüchlein für Anna Magdalena Bach.
  5. Esecuzione di un brano originale per fisarmonica di difficoltà relativa al corso (è possibile eseguire anche brani che fanno parte dei periodi superiori).
  6. Lettura a prima vista di un brano di difficoltà relativa al corso.

Programma esame seconda annualità

  1. a) Esecuzione di scale maggiori e minori (armoniche, melodiche, naturali) per moto retto e contrario nell’ambitus delle tre ottave a scelta della commissione.
    b) Esecuzione di Arpeggi Maggiori e Minori nell’ambitus delle tre ottave a scelta della commissione.
  2. Esecuzione di due studi fra dodici presentati dal candidato scelti fra quelli di:
    - E. Zajec: Lo studio dei bassi
    - C. Czerny: 35 Studi
    - E. Cambieri-F. Fugazza-V. Melocchi: Metodo per fisarmonica volume II
    - A. D’Auberge: Artist Etudes
    - P. Deiro: Finger Dexterity
  3. Esecuzione di un brano tratto da Kleine Präludien und Fughetten di J.S. Bach.
  4. Esecuzione di un brano a scelta della commissione tratto dalla letteratura clavicembalistica minore fra i seguenti autori: F. Gasparini, M.A. Rossi, G.M. Rutini, B. Pasquini, A. Soler, M. Vento.
  5. Esecuzione di una composizione a scelta tra le seguenti:
    - J. Derbenko: Kleine Suite
    - A. Repnikov: Kindersuite I,II
    - V. Semionov:Kindersuite II
    - V. Solotarev: Kindersuite I,II,III,IV,V,VI
    - B. Precz: Suite para niṅos n.2,n.3,n.4,n.5
    - G. Schenderyov: Scherzo
    - N. Tschaikin: Valzer Lirico
    - A. Nagajev: Kindersuite I
    - V. Shishin: In the zoo
  6. Lettura a prima vista di un brano di difficoltà relativa al corso.

Programma esame terza annualità

  1. a) Esecuzione di scale maggiori e minori (armoniche, melodiche, naturali) per terze, seste, doppie terze, doppie seste nell’ambitus delle tre ottave a scelta della commissione.
    b) Esecuzione di arpeggi consonanti e dissonanti nell’ambitus delle tre ottave a scelta della commissione.
  2. Esecuzione di due studi estratti a sorte fra nove presentati dal candidato fra quelli di:
    - A.A.V.V.: Gradus ad Parnassum (1°,2°,3° volume)
    - D. Remigio: Studi Moderni
    - B. Precz: Six Studie
    -
    S. Borris: Acht Studien für Akkordeon
    - B. K. Przybylski: Fünf Studie
    - A. Krzanowski: Three Studies
    - H.Hermrmann: Konzert Etüden für Akkordeon
    Nella scelta degli studi bisogna tener presente che devono essere contemplati almeno uno studio sull’articolazione del Mantice, uno sulla tecnica polifonica e uno di tecnica avanzata (tecnica virtuosistica).
  3. Esecuzione di uno degli Otto piccoli Preludi e Fughe per Organo di J.S.Bach.
  4. Esecuzione di due invenzioni, a due e tre voci di J.S.Bach.
    Esecuzione di un brano tratto dal repertorio pianistico e/o cembalistico dei seguenti autori: D. Cimarosa, F. Couperin, J.P. Rameau, G. Frescobaldi, J. Pachelbel, G.F. Handel, D. Scarlatti, W.A. Mozart, M. Clementi, J. Haydn.
  5. Esecuzione di una composizione tratta dal repertorio repertorio originale a scelta tra le seguenti:
    - V. Solotarev: Kammersuite
    -
    V. Solotarev: Contemplating the Dyonisian frescoes of St.Therapont’s Monastery
    -
    H. Brehme: Elegia e Capriccio
    -
    H. Brehme: Divertimento in F
    -
    F. Lattuada: Improvviso
    -
    L. Ferrari Trecate: Pantomina umoristica
    -
    H. Cowell: Iridescent Rondò
    -
    W. Zubisky: Madrigale
    -
    G. Schenderyov: Preludio e Toccata
    -
    I. Jaskewitsch: Sonatina
    -
    E. Pozzoli: Danza fantastica
    -
    E. Pozzoli: Tema e variazioni
    -
    W. Jacobi: Konzertondo
    -
    V. Trojan: Die zetrümmerte Kathedrale
    -
    F. Fugazza: Sonatina
    -
    T. Lundquist: Botany play
    -
    T. Lundquist: Sonata piccola
    -
    T. Lundquist: Partita piccola
    -
    N. Tschaikin: Toccata
    -
    W. Bonakov: Sonata-Ballata
    -
    A. Biloschizki: Suite n. 2
    -
    J. Najmuschin: Sonata-Poema
    -
    B. Bettinelli: Improvviso
    -
    J. Feld: 4 intermezzi
    -
    P. Fiala: Toccata burletta
  6. Lettura a prima vista di un brano di difficoltà relativa la corso.
  7. Prova di cultura nel corso della quale il candidato dovrà dimostrare di conoscere la letteratura, la tecnica, l’interpretazione e la didattica dello strumento.