Docenti

Alessandra Cefaliello

Fotografia
Alessandra Cefaliello
Dipartimenti di appartenenza
Musica d’insieme
Settori disciplinari
Musica da camera
Biografia

Alessandra Cefaliello inizia lo studio del Violoncello all’età di 5 anni con il Maestro Massimo Mannacio; continua gli studi musicali al Conservatorio di Bari “N. Piccinni”, dove si diploma col massimo dei voti, sotto la guida del Maestro Vito Paternoster e successivamente si diploma presso l’Accademia “S. Cecilia” di Roma sia in Violoncello che in Musica da Camera sotto la guida dei Maestri Giovanni Sollima e Carlo Fabiano. Da subito ha intrapreso lo studio dello strumento solo ma anche in formazioni cameristiche di duo col pianoforte, di quartetto d’archi ed in formazioni orchestrali, esibendosi anche da solista. Ha seguito numerosi corsi di perfezionamento in Violoncello e Musica da Camera con Vito Paternoster, i maestri del Quartetto di Cremona, Alexander Bonduryansky, Christophe Giovaninetti, Dalia Balsyte, Heime Müller e molti altri. Vincitrice del primo premio assoluto nel IV Concorso Nazionale di Musica “Igor Strawinsky” di Bari del 2002, e nel I Concorso Musicale Nazionale “Luigi Russo” di Bari nel 2006. Nel 2010 Partecipa a diversi Concorsi Nazionali ed Internazionali di Musica da Camera, nella formazione di trio, trai cui il 9° Concorso Internazionale di Esecuzione e Composizione Musicale “Don Vincenzo Vitti” vincendo il primo premo assoluto. Dal 2012 suona nel Quartetto Guadagnini, vincitore del XXXIII Premio Franco Abbiati e che si qualifica attualmente tra le più promettenti formazioni cameristiche d’Europa, dedite al grande repertorio quartettistico classico e romantico, con una particolare attenzione al repertorio del Novecento e alla musica del nostro tempo. Con il Quartetto Guadagnini si è già esibita nelle più importanti sale da concerto italiane,  per la Società del Quartetto di Milano, l’Accademia Filarmonica Romana, il Teatro “La Fenice” di Venezia, lo Stradivari Festival di Cremona, a inaugurazione del nuovo Auditorium Arvedi del Museo del Violino, per l’Unione Musicale di Torino, per la Società Umanitaria, per il Bologna Festival, per gli Amici della Musica di Padova, per la IUC di Roma, per Lucca Classica Music Festival, per il Ravenna Festival, per MiTo Settembre Musica, al Teatro Alighieri di Ravenna, al Teatro Ponchielli, al Teatro Massimo di Pescara, al Teatro Savoia di Campobasso, per la Camerata musicale barese e in importanti sale da concerto in Francia, Austria, Germania, Svizzera, Cina, Thailandia, Giappone ed Emirati Arabi Uniti. Il Quartetto è stato invitato come ensemble in residenza all’Istituto di Cultura di Parigi e all’Accademia Filarmonica Romana ed è ospite regolare di trasmissioni televisive e radiofoniche su RAI 3, RAI 5, RAI Radio 3, RAI Cultura, Radio Vaticana, Radio Classica. Si è esibito in varie formazioni da camera con artisti quali: Beatrice Rana, il Quartetto di Cremona, Avi Avital, Krzysztof Jablonski, Enrico Bronzi, Gabriele Pieranunzi, Giorgia Tomassi, Federico Colli e altri; nei prossimi mesi è prevista una collaborazione con il grande pianista Louis Lortie. 
Nel campo della divulgazione musicale collabora con Giovanni Bietti, Sandro Cappelletto e Oreste Bossini, mentre numerose sono le incisioni discografiche per Tactus, Amadeus e Brilliant Classics. Sempre in Quartetto ha vinto numerosi concorsi e si è perfezionata col Quartetto di Cremona presso l’Accademia “W. Stauffer” a Cremona, ha seguito delle lezioni col Maestro Hatto Beyerle, storico violista del Quartetto Alban Berg e con Patrick Juedt e i corsi di perfezionamento per quartetto d’archi tenuti dal Maestro Günter Pichler presso l’Accademia Chigiana di Siena e la ProQuartet di Parigi. 
Alessandra Cefaliello suona un Violoncello di Filippo Fasser del 2016 su modello di Pietro Giacomo Rogeri ed è endorser di Jargar Strings, Danimarca.